Sfogliando ERBE

Sfogliando Erbe

Andrea Ferraro, della Editrice Progetto & Stampa, interessato a far conoscere e valorizzare la sua valle, un giorno mi ha chiesto se potevo preparare un libro sulle erbe commestibili della Valchiusella, che avrebbe potuto dare un seguito al libro appena pubblicato sui suoi sentieri e incantevoli itinerari naturalistici. Avendo alle spalle anni di ricerche nelle nostre valli ho accettato e dopo un intenso lavoro di verifica abbiamo messo a punto questa raccolta di informazioni sulle erbe spontanee commestibili.

Questa raccolta l’abbiamo chiamata Sfogliando ERBE, questo lavoro che tratta 260 piante, descrive erbe presenti in tutte le valli alpine e in parte anche quelle appenniniche disposte più a nord.

Il presente volume rappresenta un omaggio alla Valchiusella, terra in cui vivo e lavoro. Dopo “La Valchiusellain mano” libro sulle passeggiate, questa raccolta di erbe mi è sembrata il seguito naturale per chi ama la natura e la nostra Valle. “Sfogliando” e camminando il lettore avrà così una conoscenza più completa del territorio e ne potrà apprezzare ancor più le bellezze.

L’Editore

Mauro è da tempo maestro e guida in tante passeggiate delle erbe, organizzate da associazioni promotrici della coltivazione biologica, dello sviluppo e della conservazione dell’ambiente naturale. La sua grande curiosità, il suo innamoramento per le piante spontanee mi hanno subito affascinata: io ero al tempo studente al corso di Tecniche Erboristiche presso la facoltà di Farmacia e non potevo sperare di meglio che incontrare un personaggio come l’Autore. Grazie a lui ho appreso a identificare le piante, le varie specie, il loro habitat naturale, il tempo di raccolta di ognuna di esse e di ogni parte distinta (foglia, fiore, radici). Il solo insegnamento universitario dove vengono impostate lezioni teoriche con testi poco esplicativi dove le piante (materia fondamentale per il lavoro di erborista) sono spesso mal raffigurate, non avrebbe mai potuto completare la mia formazione.

Sonia Glarey – Erborista – Laureata pressola Facoltàdi Farmacia di Torino

Nelle tradizioni delle popolazioni alpine, il ricorso all’utilizzo di erbe spontanee e vegetali in generale a scopo alimentare risulta pressoché universale. In epoche passate, in particolari momenti di carestia, i vegetali rappresentavano a volte la più importante fonte di sostentamento delle popolazioni alpine. Le erbe ed i tuberi venivano utilizzati nella preparazione di zuppe o minestre. Le bacche ed i frutti consumati tal quali o trasformati in conserve o marmellate. In mancanza di altre fonti poi, anche frutti umili come la castagna venivano utilizzati per produrre farina da utilizzare nella preparazione di succedanei del pane. Il presente volume rappresenta quindi un utile strumento per avvicinare il profano al mondo delle erbe spontanee ad uso alimentare abbondantemente presenti in Valchiusella, ma è anche un’opera che offre spunti di approfondimento e di riflessione ad esperti del settore.

Dr. Ravetto Enri Ernesto – Farmacista – Farmacia Linda – Ivrea

Come utilizzare questo libro.

Ogni pagina rappresenta la scheda relativa ad una pianta.

Le piante sono disposte in ordine alfabetico secondo il nome italiano.

Dopo il nome italiano, compare il nome scientifico (o i nomi scientifici se ne ha più di uno) e di seguito la famiglia di appartenenza.

Sotto sono indicati eventuali altri nomi comuni.

Successivamente per ogni pianta sono riportate:

Una breve Descrizione della pianta e delle sue caratteristiche.

L’indicazione di Dove cresce prevalentemente.

La parte da utilizzare e l’indicazione di Quando si raccoglie.

L’utilizzo che se ne può fare In cucina.

Le Proprietà che le sono attribuite.

Eventuali Curiosità.

Tra la scheda di una pianta e l’altra, sempre in ordine alfabetico, sono elencati gli eventuali nomi comuni di altre specie (alcune piante hanno numerosi nomi comuni), con l’indicazione di come risalire facilmente alla scheda relativa a quella pianta, per agevolare anche coloro che non la conoscono con il nome principale.

Per facilitare la ricerca, in seguito all’utilizzo che se vuole fare, il nome è evidenziato sul bordo della pagina da un colore:

Verde – per le piante usate generalmente come verdure crude o cotte.

Rosa-lilla – per le piante da utilizzare come gusti e aromi.

Rosso – per le piante di cui si utilizzano principalmente i frutti.

Alcune piante, o più precisamente le loro parti, a volte hanno utilizzi diversi, in questo caso è evidenziato con il colore dell’utilizzo più comune, ma comunque all’interno della scheda, nel paragrafo In cucina sono indicati anche gli altri usi.

Ogni scheda è correlata di due fotografie, una generalmente relativa alla pianta nel periodo in cui deve essere raccolta, l’altra relativa ai fiori che sono l’elemento più distintivo di quasi tutte le piante, a volte una fotografia ritrae anche frutti o radici.

Per le fotografie, piuttosto di scegliere quelle di alta qualità, si è preferito inserire fotografie che suscitassero nel lettore un’immediata immagine reale della pianta in modo da facilitarne riconoscimento.

Il libro è acquistabile presso l’Editore

Progetto & Stampa progettoestampasnc@libero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: