Amaranthus retroflexus

AMARANTO COMUNEAmaranthus retroflexus L.Amaranthaceae.

Nomi comuni: Amaranto, Blito.

Descrizione.  –  Foto pianta  –  Foto fiore

Pianta erbacea annuale che fiorisce da giugno ad ottobre.

Erbacea robusta con fusto eretto e ramificato, che può superare i 10 dm d’altezza, ricoperto da una folta peluria e quasi legnoso alla base. Le foglie, che possono raggiungere i 4×8 cm di grandezza, sono sostenute da un picciolo di 2-5 cm, questo è ricoperto da una peluria che prosegue sulla nervatura delle foglie. Queste hanno lamina lanceolata, con bordi interi e nervi biancastri, decisamente sporgenti nella pagina inferiore. I fiori sono raccolti in infiorescenze a spiga, verdastre, molto dense e corte disposte lungo la parte terminale del fusto con foglie sparse e terminanti con una spiga più lunga. I frutti sono capsule ellittiche con la superficie rugosa e i semi hanno colore bruno quasi nero.

Dove cresce.

Cresce nei suoli aridi e soleggiati, presso ruderi, da 0 a 900 m.

Quando si raccoglie.

Si raccolgono le foglie e le cime, e anche i fusti giovani finché sono ancora teneri, oppure i semi alla maturazione.

In cucina.

Le foglie e le cime si consumano cotte, ma le foglioline tenere possono essere aggiunte alle insalate. Solitamente vengono lessate da sole e per pochi minuti, o miste ad altre erbe come il Farinello comune, e poi ripassate in padella con burro e una grattata di formaggio, oppure con olio, aglio o peperoncino, o con pezzetti di lardo o di pancetta. Sono indicate per accompagnare carni grasse o salsicce. In alcune località sono prima lessate e poi passate nella pastella e fritte con l’aggiunta di sale e un poco di aceto. Possono essere inoltre usate per preparare torte salate, ripieni e frittate. Il brodo di cottura può essere usato per preparare risotti e zuppe. I fusti giovani, quando sono grossi e teneri, si possono separare dalle foglie e consumare cucinati come gli asparagi. I semi si possono cuocere in poca acqua e utilizzare come il farro. In passato venivano macinati per ottenere farina spesso con altri semi, come quelli del Centocchio, della Porcellana e del Farinello comune.

Proprietà.

Alle foglie sono attribuite proprietà remineralizzanti, leggermente astringenti. I semi sono nutrienti. Le foglie di amaranto, hanno un contenuto proteico che è doppio di quello delle migliori verdure, e sono quelle che hanno il più alto contenuto di ferro dopo il prezzemolo.

Attenzione

Non bisogna confondere le piante giovani con quelle della Morella – Solanum Nigrum che è velenosa.

Curiosità.

L’Amaranto comune era già conosciuto e coltivato a scopo alimentare dagli antichi Aztechi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: